Make your own free website on Tripod.com

Cristiano

 

Cristiano e’ un bambino molto bello: ha i capelli neri con tanti riccetti, gli occhi azzurri come il cielo, delle gancine rosse come mele e dei bei dentini bianchi che sembrano risetti. Quando sorride sembra un angioletto e la gente dice alla sua mamma: "Complimenti signora, che bel bambino! Deve essere tanto ma tanto buono!" La sua mamma, poveretta, sospira e alza gli occhi al cielo, perche’ sapete bambini cosa vi dico? Cristiano e’ una vera peste bubbonica e combina in continuazione guai orrendi, che non stanno ne’ in cielo ne’ in terra.

Pensate un po’ cosa ha fatto l’altro giorno. La sua madrina e’ andata a trovarlo. Lei gli vuole molto bene e lo scusa sempre per i guai che combina, anche se la sua mamma si arrabbia moltissimo e le dice: "Me lo vizi! Grazie a te verra’ su viziatissimo e senza nessun senso della disciplina!". Ma tanto Cristiano il senso della disciplina non ce l’avrebbe comunque…

In ogni caso la sua madrina e’ andata a trovarlo e gli ha portato un grosso, ma proprio grosso sacchetto di cioccolatini al latte di cui Cristiano e’ ghiottissimo. Glieli ha dati e Cristiano se li e’ ficcato in bocca a tre alla volta, con la carta e tutto! La mamma lo ha sgridato dicendogli; "Cristiano sei un ingordo! Non si mettono in bocca i cioccolatini a tre alla volta e senza scartarli! E poi cosa si dice alla madrina che ti ha portato i cioccolatini?" Come si dice bambini? Voi lo sapete? Si dice " Grazie", almeno cosi’ dicono i bambini bene educati. Sapete Cristiano, invece, cosa ha detto? "Dammene ancora!" La sua mamma, poveretta, a momenti e’ svenuta.

La madrina e’ rimasta fino a sera e quando e’ stata ora di mettere a nanna Cristiano gli ha messo il pigiamino, gli ha grattato la schiena (a Cristiano piace tanto farsi grattare la schienna dalla sua madrina e le da’ gli ordini: "Qui! Piu’ in alto! Piu’ in basso! A destra! A sinistra!" E la sua madrina gratta, gratta obbediente). Alla fine lo ha messo nel suo lettino che ha le sponde di legno belle alte e strette. Allora la madrina ha pensato che era ora di insegnare a Cristiano un po’ di timor di Dio e cosi gli ha detto; "Cristiano, lo sai? Sulla sponda del tuo lettino (e gli ha fatto vedere la sponda alta e stretta del lettino che e’ verniciata di rosso) c’e’ il tuo angioletto custode. E lo sai cosa fa il tuo angioletto custode sulla sponda del lettino?" E Cristiano ha risposto: "Casca!". Com’e’ tremendo Cristiano! In realta’ bambini, lo sapete, no? Sulla sponda del vostro lettino l’angioletto custode controlla che dormiate bene, che non vi vengano gli incubi, vi fa compagnia quando la mamma e’ fuori, di giorno vi accompagna per la strada perche’ non finiate sotto le macchine, quando fate i capricci o rubate la Nutella vi sgrida, insomma veglia sempre su di voi per il vostro bene. E quel delimquente di Cristiano ha risposto "Casca!" Ma si puo’ essere piu’ tremendi di Cristiano? Io non credo che ci sia un altro bambino come lui al mondo.
(Giovanna)    

seguente