Make your own free website on Tripod.com

Creare con ...

la lana: I pon-pon  -  la pasta: le collane  -  la cartapesta: le maschere - la cera: arabeschi
il gesso: la foglia e il quadretto - newcol.gif (348 bytes)i gusci di noce: le barchettenewcol.gif (348 bytes)

I pon-pon

materiali: un cartoncino, forbici, lane colorate, ago la lana.

 

 

                               

preparazione: si disegnano sul cartoncino due cerchi uguali, si ritagliano e si disegna all'interno di ciascuno un cerchio più piccolo (il diametro del cerchio esterno deve essere il doppio di quello del foro interno); si ritaglia anche questo e si ottengono due anelli uguali. Dopo averli fatti combaciare, si avvolgono i due anelli con la lana, passando il filo sempre all'interno del foro centrale e all'esterno della circonferenza maggiore (il filo di lana può essere di un solo colore o di più colori, a piacere), aiutandosi con l'ago quando il foro centrale diventa stretto. Quando il foro centrale è tutto pieno del filo di lana, si taglia la lana lungo la circonferenza esterna, inserendo le punte delle forbici tra i due anelli; si fa passare un filo ttra i due e lo si lega ben stretto; si sfilano i due anelli di cartone, così i fili taglati restano sollevati e formano un pon-pon.

top

varianti: il gioco ha tante varianti che dipendono dalla scelta delle lane, dai colori utilizzati, dalla dimensione degli anelli di base.
A voi fare tanti esperimenti per creare bamboline, ghirlande, decorazioni per maglioni, cuffie, calzettoni, ecc.

Le collane di pasta

materiali: ago, filo, pasta di varie dimensioni.
preparazione: si infila la pasta con l'ago e il filo, facendo bracciali o collane di varie dimensioni.
varianti: si possono cambiare i formati e le misure di pasta; si possono colorare i pezzi di pasta prima di infilarli con l'ago.

Le maschere di cartapesta

materiali: giornali, colla, acqua, colori.

preparazione: si scioglie della colla nell'acqua e qui si mettono a macerare i giornali. Quando son ben macerati, si strizzano ben bene e si modellano a forma di faccia o maschera. Quando le maschere sono asciutte, si dipingono a piacere.

Arabeschi

materiali: avanzi di candele colorate, due pentolini di metallo di diversa misura, una bacinella d'acqua, un panno o carta assorbente

   candle_vert.gif (5890 bytes) cndl_blu.gif (7681 bytes)

 

preparazione: scegliere le cere del colore desiderato e metterle nel pentolino più piccolo, sistemato all'interno di quello più grande, nel quale si sarà preparato uno strato d'acqua sul fondo in modo che non galleggi; accendere il fuoco e lasciar bollire a "bagnomaria" finché la cera non si è sciolta del tutto. Quando la cera è tutta liquefatta, versarla nell'acqua fredda. Suggerimento: tenere il pentolino a circa  trenta / quaranta centimetri dall'acqua e versare la cera con un getto regolare facendo attenzione che non si disperda nell'acqua ma ci concentri in un punto. Lasciarla "nuotare" nell'acqua finché non si è raffreddata del tutto, quindi sollevare delicatamente l'oggetto che si sarà formato ed appoggiarlo su un panno o carta assorbente finché non si è asciugato.

top

varianti: il gioco ha tante varianti che dipendono dai colori delle cere, dal modo con cui si getta la cera in acqua, dalla quantità della cera e dell'acqua. A voi fare tanti esperimenti!

La foglia

materiali: una foglia di una pianta a piacere che stia nel palmo della mano; gesso in polvere, acqua, un contenitore di plastica e un mestolo; acquarelli e accessori per il loro uso.

    

preparazione: mettere nel contenitore circa un bicchiere d'acqua e sciogliervi la polvere di gesso mescolando bene, in modo da ottenere un impasto denso ma morbido e omogeneo. Mettere la foglia scelta nel palmo della mano tenuto a "scodella" e versare l'impasto di gesso sopra la foglia. Tenere la mano ben ferma per il tempo necessario a far rapprendere il gesso, quindi capovolgere la mano e deporre delicatamente il gesso su un ripiano rigido, togliere la foglia e lasciare che il gesso asciughi completamente.
Quando il gesso è ben asciutto, dipingere a piacere seguendo le tracce lasciate dalla foglia.

top

varianti: il gioco ha tante varianti che dipendono dalla scelta delle foglie e dai colori utilizzati.
A voi fare tanti esperimenti!

Il Quadretto

casette.gif (2115 bytes)

materiali: gesso in polvere, acqua, un contenitore di plastica e un mestolo; il coperchio di una piccol scatola di cartone oppure una piccola scatola bassa di cartone (vanno bene le scatole rotonde di cartone dei formaggini); acquarelli e accessori per il loro uso; un gancio per appendere il "quadretto".

top

preparazione: mettere nel contenitore l' acqua necessaria secondo le dimensioni del coperchio o della scatola di cartone scelta e sciogliervi la polvere di gesso mescolando bene, in modo da ottenere un impasto denso ma morbido e omogeneo. Quando l'impasto è pronto versarlo nella scatola oppure nel coperchio di cartone distribuendolo bene in modo da ottenere uno spessore regolare di circa due centimetri con la superficie ben levigata. Lasciare asciugare molto bene. Quando il gesso è del tutto asciutto, rimuoverlo dal cartone: si otterrà una "mattonella" oppure un "tondo" di gesso pronto per la decorazione.

Disegnare a piacere e colorare con gli acquarelli.

Applicare sul retro un gancio per appendere alla parete o appoggiare sul tavolo il prodotto finito.

newcol.gif (348 bytes) Le barchette newcol.gif (348 bytes)

materiali: mezzi gusci di noce, mollica di pane, stuzzicadenti, carta colorata.

preparazione: si vuotano i gusci di noce e al centro della cavità si pone un po' di mollica di pane bagnata. Nella mollica si pianta verticalmente uno stuzzicadente e si fa asciugare bene la mollica; infine si infila sullo stuzzicadente un triangolino di carta colorata come "vela".
Ora ogni barchetta è pronta per "salpare" nel lavandino o in una bacinella d'acqua dove gareggiare con le altre barchette.

top